rf_de_chutech_26

PERDITA DI CAPELLI... CAUSE E SOLUZIONI

È normale trovare capelli nella mia spazzola, sul cuscino e sui vestiti? A che punto ci si deve preoccupare? Quando dovrei consultare un professionista?

La perdita di capelli è temporanea? O è irreversibile?

Quali soluzioni sono disponibili? Quali scegliere?

Questi consigli sulla perdita dei capelli rispondono a tutte le domande generate dal problema della loro perdita, che può creare molta ansia.

Come definire il tipo di perdita di capelli?

Perdita reattiva dei capelli? Problema genetico? Stress intenso? Cosa causa questi fenomeni fisiologici?

Si sente spesso l'espressione generica "perdere i capelli", usata da tutti come un termine molto generale. Ciò fa sembrare che vi sia solo un tipo di perdita di capelli.

In realtà, vi sono due tipi principali di perdita di capelli

È importante sapere che questo fenomeno si divide in due categorie distinte, che hanno cause diverse e alle quali si devono, ovviamente, trovare soluzioni diverse.

Perdita di capelli: diagnosi

Quindi, come si fa a identificare il tipo di perdita di capelli? Rispondendo alle seguenti affermazioni, è facile individuare di quale tipo di perdita di capelli si soffre.

  • Perdi i capelli a manciate (doccia, spazzola, tra le dita...).
  • Perdi i capelli da meno di 6 mesi.
  • Stai perdendo i capelli su tutto il cuoio capelluto.
  • Hai avuto cambiamenti improvvisi (shock emotivo, gravidanza, evento traumatico, stress, cambio di dieta, farmaci...) nei quattro mesi precedenti alla perdita di capelli.
  • I tuoi genitori hanno capelli normali e densi.

Se sei d'accordo con la maggior parte di queste affermazioni, probabilmente sei affetto da perdita di capelli reattiva. In caso contrario, probabilmente stai soffrendo di perdita progressiva dei capelli.

Perdita reattiva dei capelli

Perdita reattiva dei capelli

Conosciuta anche come alopecia acuta diffusa o telogen effluvium, è caratterizzata da un'improvvisa e travolgente perdita di capelli che colpisce l'intero cuoio capelluto una tantum.

È legata a un evento (gravidanza, cambio di stagione, stress, stanchezza, shock emotivo, carenze nutrizionali, carenza di ferro, farmaci...). Colpisce principalmente le donne, ma può colpire anche gli uomini. Non porta alla calvizie. Tuttavia, deve essere trattata il più presto possibile.

Perdita progressiva dei capelli

Perdita progressiva dei capelli

Perdita dei capelli? Calvizie? Questo fenomeno, noto anche come alopecia androgenetica, colpisce sia gli uomini che le donne e diventa sempre più comune con l'età. È caratterizzato da una diminuzione progressiva e localizzata della massa capillare. Negli uomini, la perdita di capelli avviene più spesso alle tempie e alla corona della testa. Nelle donne, principalmente lungo l'asse centrale del cranio.

È generalmente ormonale ed è causata da un disturbo nel ciclo di vita dei capelli.

Come trattare la perdita dei capelli?

Come trattare la perdita dei capelli?

Una volta effettuata la diagnosi e analizzate le cause, è possibile raccomandare una routine su misura che si adatti meglio alle esigenze di ogni persona per favorire la ricrescita dei capelli.

Cosa fa crescere i capelli? Integratori alimentari, trattamenti contro la caduta dei capelli... Esistono diverse soluzioni per rallentare la caduta dei capelli prima di considerare trattamenti ormonali o addirittura un trapianto di capelli.

I capelli: un simbolo di vitalità e seduzione

I capelli sono un riflesso del nostro stato generale e un elemento essenziale dell'immagine che presentiamo di noi stessi.

I capelli sono davvero un segno esteriore di buona salute. Invidiamo naturalmente le persone che hanno capelli forti e lucenti. Sembrano così sani.

I bei capelli sono anche un’arma di seduzione. Per le donne, è uno dei principali attributi che rivelano tutta la loro femminilità. Per gli uomini, è un simbolo di forza che viene dalla mitologia più antica.

Così, quando i capelli perdono volume o densità, quando cadono a manciate... emergono tutte queste preoccupazioni legate alla salute e all'immagine di sé.

A 20, 30 o 40 anni: non c'è un'età ideale per vedere i tuoi capelli che iniziano a cadere.

Si pensa che il 34% delle donne e il 45% degli uomini sia colpito dalla caduta dei capelli.

Com'è il ciclo di vita dei capelli?

I problemi di perdita progressiva dei capelli sono il risultato di un disturbo nel ciclo di vita dei capelli.

Quando i nostri capelli sono in buona salute generale, si rinnovano costantemente. Un capello cresce e poi cade, in un ciclo che si ripete circa 25 volte durante la nostra vita e che si svolge in tre fasi.

La fase anagen, o fase di crescita, dura in media tre anni negli uomini e cinque anni nelle donne. In condizioni normali, circa l'85% dei capelli è generalmente in fase anagen. Durante questa fase, la rete vascolare del cuoio capelluto, che alimenta la radice dei capelli, è particolarmente sviluppata intorno al follicolo.

Poi arriva la fase catagen, o fase di regressione, che è abbastanza breve (solo due o tre settimane). A questo punto, il follicolo pilifero diventa inattivo. La matrice muore e, anche se i capelli non crescono più, rimangono radicati nel follicolo.

La fase telogen è la fase di riposo. I capelli che cadono vengono sostituiti da altri capelli, per i quali inizia una nuova fase anagen. Questo periodo di rinnovamento dura circa 3 mesi.

I follicoli piliferi, anche se seguono lo stesso ciclo di vita, sono indipendenti l'uno dall'altro. Questo è il motivo per cui i capelli non cadono tutti in una volta.

Sapendo ciò che sappiamo sulla perdita dei capelli, è normale perdere tra i 40 e gli 80 capelli al giorno.

Tuttavia, si considera che quando questo numero supera i 100, è il momento di preoccuparsi di questa perdita di capelli, che allora diventa anormale.

Quando tutto va bene, il capitale di capelli assicura una bella chioma fino ad almeno 75 anni (25 cicli di tre anni) per gli uomini e 125 anni per le donne.

Ma se la lunghezza del ciclo dei capelli diminuisce da tre anni a due anni, poi a un anno e poi a sei mesi... l'alopecia arriva e, senza un'azione esterna che la rallenti, diventa irreversibile. Qual è il ciclo di vita di un capello?

Per poter reagire efficacemente ai primi segni di perdita di capelli, ecco il processo da seguire:

  1. Riconoscere il tipo di problema.
  2. Identificarne le cause.
  3. Trovare la cura personalizzata.
rf_engag_engagements