rf_mag_ri_asteracee_principal_visual_1-1 960x960

L’ingrediente giusto

Asteraceae

Asteraceae, la margherita dei nativi americani che lenisce le irritazioni 

Da secoli colora le pianure del Midwest americano con le sue sfumature viola, ma i botanici di Pierre Fabre hanno occhi solo per le sue radici. Le asteracee sono una di quelle famiglie di piante dalle innumerevoli virtù che si trovano abbondantemente nella farmacopea occidentale. Ma cosa sappiamo veramente di loro? Quale misterioso potere possiedono per trattare così efficacemente irritazioni e prurito?

Potere ai fiori

Originaria del Nord America, l’Echinacea angustifolia viola dalle foglie strette è una pianta della famiglia delle Asteraceae. È una delle rare piante medicinali di questa parte del mondo ad aver attraversato gli oceani per offrirci i suoi benefici. Ben nota alle tribù dei nativi americani della parte centrale del continente, l'Echinacea angustifolia era inclusa dalle popolazioni Comanche, Sioux e Cheyenne nei kit di primo soccorso ben prima dell'arrivo dei coloni europei. Dietro il suo aspetto di volano da badminton si nascondono proprietà lenitive e curative, che sono state usate per secoli per trattare morsi di serpente, disturbi respiratori, mal di denti, ulcere e alcune malattie virali.

Introdotta in Europa dopo le prime esplorazioni, questa pianta perenne è ancora un punto di riferimento nella farmacopea europea, poiché si trova in oltre 300 prodotti farmaceutici.

Delicata ma forte allo stesso tempo

Anche se l'Echinacea angustifolia non manca di proprietà terapeutiche, è soprattutto per le sue virtù antinfiammatorie e immunostimolanti che la sua coltivazione è stata sviluppata in Europa. Per uso topico, l'estratto della sua radice è particolarmente interessante per le condizioni della pelle reattiva, e in particolare il cuoio capelluto, una zona eccessivamente sensibile a tutti i tipi di fattori di stress esogeni (raggi UV, radicali liberi, ossidazione; stress fisico, meccanico, chimico, ecc.) L'estratto di asteracee riporta delicatamente il cuoio capelluto irritato a uno stato normale, combattendo l'irritazione e calmando l'infiammazione.

I suoi meccanismi d'azione sono stati oggetto di numerose ricerche per dimostrarne l’efficacia e la sicurezza. Nelle Asteraceae sono due le classi di molecole che agiscono contro l'irritazione: composti fenolici e polisaccaridi.

I primi sono rappresentati dall'echinacoside, un derivato dell'acido caffeico con proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, che è abbondante nell'Echinacea angustifolia. Hanno effetti lenitivi miracolosi e si trovano in diverse piante associate a questo tipo di azione, come l'Aloe vera.

L'azione lenitiva dell'Echinacea è il risultato della sinergia dei suoi componenti su diversi bersagli farmacologici coinvolti nei meccanismi dell'infiammazione. In breve, formano una combinazione di principi attivi che combattono l'infiammazione e proteggono il corpo ovunque si verifichi l'irritazione.

La radice del problema

I benefici dell'Echinacea angustifolia si trovano nelle sue radici. Per René Furterer, la pianta viene coltivata in Germania e poi estratta con un processo 100% naturale con acqua e glicerina vegetale. Questa cosiddetta estrazione di idroglicerina viene eseguita a freddo con un'alternanza di macerazione e percolazione (un metodo basato sul vapore) per 24-48 ore. Dopo la filtrazione, l'estratto ottenuto viene integrato nelle formulazioni dei trattamenti lenitivi e negli shampoo della gamma Astera, dove la sua combinazione con gli oli essenziali freddi di Menta ed Eucalipto calmerà l'irritazione del cuoio capelluto che ha bisogno di equilibrio e proteggerà i più sensibili dalle aggressioni della vita quotidiana.

I NOSTRI PRODOTTI STUDIATI PER TE

Siero lenitivo effetto freschezza

Astera Fresh

Siero lenitivo effetto freschezza

Lenisce

Shampoo alta tollerabilità

Astera Sensitive

Shampoo alta tollerabilità

Lenisce - Protegge - Ammorbidisce

Siero protettivo anti-inquinamento

Astera Sensitive

Siero protettivo anti-inquinamento

Protegge - Ammorbidisce

HC_FOOTER_1

 

Torna all'inizio